Dialogando di storia, qualcosa ne verrà fuori!

Il sole "a boccettine": il precoce arrivo dell'elettricità in Valdinievole

18 maggio 2014 Il Caso S. No Comments

Ci avviciniamo alla fine del ciclo di seminari «Percorsi storici» (programma completo) con un tema assai diverso da quelli toccati negli incontri precedenti: l’elettrificazione come nodo storiografico esemplificativo del rapporto fra uomo e tecnologia. È vero, si tratta di un argomento su cui si è scritto moltissimo da parte di studiosi/e di vari ambiti disciplinari, su cui tuttavia — almeno nell’intento nostro e dell’autore di questa ricerca — le discipline storiche possono dire ancora molto. Cosa ha significato una tecnologia “vecchia” come l’elettricità, quando si impose come novità assoluta?

Dove: Aula Gualandi, complesso di S. Giovanni in Monte, (P.zza S. Giovanni in Monte 2, Bologna >mappa)
Quando: martedì 20 maggio 2014, ore 17.

Quale fu l’impatto sociale dell’elettrificazione? Come influì sull’evoluzione culturale, politica ed economica dei luoghi che per primi la sperimentarono? Come modificò tempi e ritmi delle attività economico-produttive e la vita dei/delle lavoratori/trici? E, infine, quali cambiamenti ha veicolato nel contesto domestico e familiare?
Queste sono le domande al centro del prossimo incontro di «Percorsi storici», che vuole indagare il complesso e articolato rapporto fra umanità e tecnologia a partire da uno dei momenti di rottura più forti nella storia recente: l’elettrificazione, intesa come il primo arrivo, i primi usi e le prime applicazioni dell’energia elettrica nella vita individuale e sociale, in ambito urbano e suburbano.

< in attesa >

Pescia illuminata per le Feste di Maggio (1925). Nella foto si riesce a distinguere la differenza d’intensità fra lampioni elettrici e lumi a petrolio.

Mantenendo tali interrogativi sullo sfondo, la ricerca che qui presentiamo si concentra sull’arrivo precoce (1897) dell’elettricità in Valdinievole. Provincia della Toscana settentrionale con una storia di lunga urbanizzazione e integrazione economica, si caratterizza in senso fortemente identitario già dalla prima età moderna. Con la costruzione dello Stato unitario, infine, si porta a compimento un più antico processo di protoindustrializzazione facendone un caso rilevante di studio ai fini dell’analisi che qui si propone. Basandosi su una vasta ricerca documentaria, Matteo Ogliari ci propone un percorso di riflessione sulle correlazioni, i mutui rapporti e le influenze tra elettricità e vita sociale in Valdinievole, con particolare riferimento ad una certa idea dell’elettricità, quindi ai significati simbolici e allegorici ad essa attribuiti in un contesto di fede imperante nel progresso. Così «se l’elettrificazione come tale è un processo […] il modello sociale che essa ha portato con sé si è presentato come evidente fin dall’inizio, e l’elettrificazione è apparsa fin dagli anni Ottanta del secolo scorso [l’Ottocento] come la “forma simbolica” di un processo più ampio, che facciamo oggi coincidere con la seconda rivoluzione industriale» (P. Ortoleva, L’elettrificazione come processo storico e forma simbolica, in A. Giuntini, G. Paoloni (a cura di), La città elettrica: esperienze di elettrificazione urbana in Italia e in Europa fra Ottocento e Novecento, Roma-Bari, Laterza, 2003, p. 31).

Share

, , , , , , , , , , , , , , Eventi

Leave a Reply